La Cartiera del Maglio nelle fonti d’archivio (NOTE)

1) G. Pellegrini, Appunti di storia di Sasso Marconi; in “Al Sàs” n. 8 (II semestre/2003), p. 138 e p.140.


2) Cfr. Clara Maldini, L’Archivio Storico Comunale di Sasso Marconi. Guida alla consultazione, Provincia di Bologna, 2004.


3) G. Dalle Donne, Da Praduro e Sasso a Sasso Marconi: vita di un Comune del bolognese (1804-1965), Costa Editore, Bologna 2004, p. 133.


4) G. Bertocchi, Le attività industriali della famiglia Marconi, in Gruppo di Studi Alta Valle del Reno, “L’acqua e il fuoco“. L’industria nella montagna fra Bologna, Pistoia e Modena nei secoli XV-X/X, Editoriale Nuèter 1997, p. 24.


5) E’ da segnalare che alcune pubblicazioni datano la nascita della Cartiera del Maglio a molto tempo prima, alla fine del XVIII sec. Qui si è deciso di attenersi alle informazioni contenute nei documenti utilizzati come fonte e nella bibliografia di riferimento. IL 1873 è l’anno del rogito di vendita alla Società Brisi dei terreni e del canale; a seguire inizieranno i lavori per la costruzione del nuovo edificio e l’allargamento del canale stesso. Nel 1876 la Cartiera risulta già produttiva.


6) G. Bertocchi, Le attività industriali della famiglia Marconi, cit., p. 26.


7) Cfr. G. Dalle Donne, Da Praduro e Sasso a Sasso Marconi, cit., p. 172.


8)id., p. 171.


9) Cartiera del Maglio e di Erodano Bologna, Cartiera de( Maglio e di Brodano, opuscolo a stampa, [s.d.]. Nel 1908 alla Cartiera del Maglio Cesare Ruggeri si aggiunge la Cartiera di Brodano a Vignola.


10) R. Ferretti, La modernizzazione difficile di una “zona depressa “: industria artigianato e commercio tra gli anni trenta e gli anni sessanta, in B. Dalla Casa e A. Preti (a cura di), La montagna e la guerra. L’Appennino bolognese fra Savena e Reno 1940-1945, Edizioni Aspasia, S. Giovanni in Persiceto 1999, p.56. Questa ricerca ha utilizzato come fonti due fondi conservati all’Archivio di Stato di Bologna: il fondo dell’Ispettorato regionale del lavoro e quello della Camera di Commercio, oltre alla documentazione conservata all’archivio della Camera di Commercio.


11) Id., p. 56.


12) Id., p. 66.


13) Id., pp. 72-73


14) Id., p. 74 nota.


15) G. Pellegrini, Appunti di storia di Sasso Marconi, cit., p. 140.


16) R. Ferretti, La modernizzazione difficile di una “zona depressa”: industria artigianato e commercio tra gli anni trenta e gli anni sessanta, cit., pp. 77-78.


17) G. Dalle Donne, Da Praduro e Sasso a Sasso Marconi, cit., p. 270.


18) G. Pellegrini, Appunti di storia di Sasso Marconi, cit., p. 139.


19) Questo è anche il momento in cui l’archivio della Cartiera del Maglio va purtroppo disperso, ad eccezione di una piccola parte recuperata da un privato cittadino e successivamente dichiarata di interesse storico particolarmente importante dalla Soprintendenza Archivistica per l’Emilia Romagna. Si veda http://www.sa-ero.archivi.beniculturali.it/index.php?id=705. Sugli archivi di impresa si veda inoltre I. Germani, Gli archivi di impresa in Emilia Romagna: una realtà difficile, in “Scuola Officina” 1 (2001).