Correva l’anno….2004

Tratto dal semestrale n.9 – n.11 “al sâs” del Gruppo di Studi “Progetto 10 Righe” 10 righe

a cura di Luigi Ropa Esposti

Gennaio 2004 – La Rupe in gabbia
Chiusura straordinaria della statale Porrettana domenica 25 gennaio per consentire all’ANAS lavori urgenti per il consolidamento della parete rocciosa della Rupe. Gli interventi, resisi necessari a seguito delle sempre più frequenti cadute di materiali sulla strada, effettuati con l’ausilio di un elicottero, sono consistiti nella posa di reti che hanno ingabbiato le pareti arenacee dell’emergenza storico-geologica più importante del territorio.

24 marzo 2004 – Laurea di ingegneria “honoris causa” bis a Guglielmo Marconi
Il Rettore dell’ateneo bolognese ha conferito la laurea honoris causa a Guglielmo Marconi. Si è trattato in realtà della rievocazione storica, a distanza di 100 anni, del titolo conferitogli il 24 Marzo 1904 dalla Regia Scuola d’Applicazione per gli Ingegneri dell’Università degli Studi di Bologna, poiché: “… colla magnifica applicazione delle onde elettriche alla radiotelegrafia ha dato un capitale contributo al progresso umano…”. Un altro tassello nell’attività di recupero e valorizzazione del genio marconiano.

18 febbraio 2004 – L’addio al “maresciallo” Aquilano e a Marco Tedeschi
Un tragico incidente stradale sulla statale Persicetana a Sala Bolognese ha tolto la vita ad Antonio Aquilano, comandante della stazione di Bologna del Corpo Forestale dello Stato, e a Marco Tedeschi cittadino di Sasso Marconi, la notte di venerdì 30 gennaio.

28 marzo 2004 – Disinnescata l’ennesima bomba della II guerra mondiale
Domenica 28 marzo gli artificieri dell’esercito hanno disinnescato l’ennesima bomba d’aereo americana risalente alla seconda guerra mondiale ritrovata in prossimità del casello autostradale. Il disinnesco ha comportato la chiusura di tutta la viabilità circostante intorno a Sasso Marconi, col blocco totale della circolazione. La bomba disinnescata è stata poi trasportata in cava a Casalecchio di reno dove è stata fatta brillare. Le operazioni hanno comportato anche il rinvio della prevista passeggiata a S. Stefano di Pontecchio organizzata dal Gruppo.

3 aprile 2004 – Inaugurati i nuovi locali della biblioteca comunale
Cerimonia formale per l’inaugurazione dei nuovi spazi dedicati alla biblioteca Comunale. La nuova biblioteca, ingrandita ed ammodernata, presenta nuovi spazi ed accessibilità, come il nuovo collegamento tra la piazza dei Martiri e la piazzetta del teatro, e spiccherà per l’offerta multimediale d’avanguardia. Particolarmente gradita al pubblico sarà anche la nuova sezione dedicata alla storia locale. La struttura è attualmente operativa ed aperta a soddisfare le esigenze dei lettori e di quanti abbisognano di testi per necessità di studio o di ricerca.

Aprile giugno 2004 – Iniziative bicentenarie
In concomitanza col conferimento del titolo di Città si sono svolte le iniziative per celebrare i duecento anni di vita amministrativa del Comune. Tra le tante iniziative, sia culturali che sportive, da segnalare quelle organizzate dal nostro gruppo. In particolare: “Guardandoci attorno: i luoghi dell’attività amministrativa”, una serie di escursioni guidate sul territorio, aventi ognuna come riferimento una delle sedi comunali storiche, e un ciclo di conferenze su momenti, luoghi, e personaggi della storia di Sasso Marconi e sul genio di Guglielmo Marconi, intitolato: “la storia con la esse minuscola”. Sono state organizzate anche conferenze sulla valorizzazione dell’archivio storico del Comune di Sasso Marconi.

16 aprile 2004 – Claudio Achillini “fra questi boschi ove co i lauri io crebbi”
Nell’ambito delle iniziative per il bicentenario del Comune è stata dedicata una giornata a Claudio Achillini (1574 – 1640) poeta e letterato che era solito soggiornare al Sasso presso la villa cosiddetta “delle Torrette” da lui fatta costruire fra il 1619 e il 1630 attorno ad un’antica torre facente parte del sistema di fortificazioni di Castel del Vescovo. Al convegno, tenutosi nella Sala Consiliare, incentrato sulle opere letterarie e musicali di Claudio Achillini ha fatto seguito una visita guidata dalla dott.ssa Manuela Rubbini sui luoghi frequentati dall’artista. Infine la sera in teatro si è tenuto un concerto di musica classica.

17 aprile 2004 – Chi trova un archivio trova un tesoro
Sempre nell’ambito delle celebrazioni per il bicentenario ed a coronamento dell’obiettivo di valorizzare l’archivio storico Comunale, da anni perseguito dal nostro Gruppo, si è tenuto presso la sala consiliare il convegno “Chi trova un archivio trova un tesoro – come e perché valorizzare gli archivi storici”. In concomitanza con il convegno è stata allestita una mostra di documenti storici e antiche fotografie tratte dall’archivio. Inoltre è stato presentato il volume “L’archivio storico comunale di Sasso Marconi. Guida alla consultazione” redatto dalla curatrice dell’inventario dell’archivio Clara Maldini. Al riguardo vedasi l’articolo scritto dalla medesima all’interno di questa rivista.

Maggio 2004 – Cento e oltre
A proposito di centenari, pioggia di candeline sul territorio di Sasso Marconi! La signora Ada Roncarati ne ha spente 102 e la sig.a Maria Gentilini, classe 1894, ben 110. I residenti, venuti a conoscenza dell’avvenimento, confidano nell’aria salubre di Sasso Marconi.

8 maggio 2004 – Sasso città bicentenaria in festa
Sabato 8 maggio si è svolta nella sala del Consiglio Comunale la cerimonia ufficiale per il conferimento del titolo di Città a Sasso Marconi, presenti il presidente della Regione Vasco Errani, il Prefetto Vincenzo Grimaldi ed il presidente della Provincia Vittorio Prodi.
Nel pomeriggio: feste in piazza con balli in costume per ricreare l’atmosfera napoleonapoleo di duecento anni fa e, alla sera, un variegato programma musicale che ha visto protagonista anche il nostro coro “Accanto al Sasso”, che ha interpretato diversi brani.

Giugno 2004 – Il lotto salva l’archivio Marconi
4 giugno 2004 : il ministro per i beni culturali Giuliano Urbani ha annunciato lo stanziamento di 4 milioni di curo dal fondo del lotto per il triennio 2004-2006, destinati all’acquisto dell’archivio di Guglielmo Marconi attualmente custodito a Chelmsford in Inghilterra e appartenente alla multinazionale “Marconi”, erede della storica società fondata a Londra dall’illustre scienziato. La società inglese aveva annunciato l’intenzione di vendere all’asta, sparpagliandolo nel mondo, l’archivio dello scienziato contenente innumerevoli documenti, diari di laboratorio, strumenti, ecc.

13 giugno 2004 – Marilena Fabbri: riconfermata sindaco di Sasso
Si sono tenute le elezioni per il rinnovo del Consiglio comunale e l’elezione del sindaco anche a Sasso Marconi.
Il sindaco uscente, Marilena Fabbri, è stata rieletto con il 64% dei voti. Auguri di buon lavoro al “nuovo” sindaco e a tutti gli eletti, affiché possano con la loro opera operare per il buon- governo del nostro territorio.

Giugno 2004 – la morte di Mario Menarini
Un tragico incidente, mentre era in vacanza con la famiglia alle isole Tremiti, ha provocato la morte di Mario Menarini, 68 anni, consigliere uscente dai banchi dell’opposizione in Consiglio comunale ed ex candidato sindaco. Menarini era stato da pochi giorni rieletto consigliere comunale.

21-27 giugno 2004 – I am european – settimana dei gemellaggi
Con il patrocinio della Commissione Europea si è svolta a Sasso Marconi la settimana dedicata ai comuni gemellati: Helston in Inghilterra, Sassenage in Francia e Siderno in Calabria, con incontri, spettacoli, mostre e visite guidate alle bellezze del nostro territorio. Particolare motivo di interesse ha suscitato il convegno incentrato sul confronto tra le diverse municipalità. Sabato 26 giugno uno spettacolo nella piazzetta del teatro ha suggellato l’amicizia tra i Comuni e ha consentito il saluto delle delegazioni prima della partenza. È stata proiettata anche una realizzazione multimediale curata dal nostro Gruppo di studi.

Novembre 2004 – 1892-2004 sassi all’ombra della Rupe
Niente di nuovo sotto il sole, o meglio niente di nuovo all’ombra della Rupe. La notte del 10 novembre un macigno si stacca dalla Rupe precipitando sulla sottostante ferrovia e causa il blocco del traffico ferroviario. Certo niente di particolarmente grave, ma la memoria è tornata al 23 giugno 1892 quando un masso di ben più importanti dimensioni si staccò causando la morte di 14 persone. Anche allora la diligenza di un ferroviere scongiurò una ben più grave tragedia. La Rupe con i suoi continui “ammonimenti” sembra voler farci sapere che è ancora lì, pericolosa come un tempo.

Dicembre 2004 – l’archivio inglese di Marconi all’Università di Oxford
Dopo una tormentata storia l’archivio e le apparecchiature appartenute a Marconi (tra cui il famoso brevetto “7777”), di proprietà della società inglese Marconi Corporation plc, è giunto in possesso dell’Università di Oxford. Le apparecchiature faranno parte del Museo della Scienza di Oxford e la parte archivistica sarà esposta nella biblioteca universitaria inglese. Notizia dolceamara per l’Italia ed in particolare per la Fondazione Marconi; sollievo, da un lato, perché il tesoro di Marconi non è stato disperso all’asta e rammarico, dall’altro lato, perché non si è riusciti a portarlo in Italia ed in particolare a Bologna o Sasso Marconi.

Guglielmo Marconi nel 1901

Guglielmo Marconi nel 1901 a San Giovanni di Terranova in Canada, quando ricevette il primo segnale telegrafico “senza fili” dall’Inghilterra. L’archivio inglese di Marconi è ora in possesso dell’Università di Oxford.

Dicembre 2004 – nuovo assessore in Giunta
Ponendo termine ad un periodo con tensioni politiche interne, il Sindaco ha nominato il settimo e ultimo assessore in Giunta. È Sandra Federici a cui viene affidato il neo assessorato alle pari opportunità e cooperazione internazionale. Al nuovo assessore, al suo primo incarico dopo un’esperienza decennale nel mondo della cooperazione internazionale, va il nostro augurio di buon lavoro.

Dicembre 2004 – gennaio 2005 – la 63° Bolero, mostra storica e documentaria
t approdata a Sasso Marconi la mostra itinerante “Dai monti alla via Emilia. Le genti, la 63° Bolero”, mostra storica-documentaria sulla resistenza, l’antifascismo e la liberazione nelle valli del Reno, del Lavino e del Samoggia. La mostra è rimasta aperta dal 20 dicembre al 5 gennaio riscontrando una cospicua presenza di visitatori e il generale apprezzamento, sia degli anziani e sia dei giovani. La presentazione della mostra è stata anche l’occasione per celebrare la commemorazione del 60° anniversario dei caduti nell’eccidio di Colle Ameno.

31 dicembre 2004 – Scene di vita in Comune
Fuochi d’artificio culturali per il capodanno sassese. Il teatro comunale ha infatti ospitato uno spettacolo atipico per il fine anno, rappresentando le più curiose vicende del Consiglio Comunale negli ultimi 200 anni. Lo spettacolo è stato interpretato e diretto da Matteo Belli sulla base dei testi e ricerche effettuate da Giancarlo Dalle Donne. E sempre il nostro Giancarlo è stato il protagonista della presentazione del suo nuovo libro “Da Praduro e Sasso a Sasso Marconi: vita di un Comune del bolognese (1804-1965)”. L’evento ha così degnamente concluso la serie di iniziative del 2004 per celebrare il bicentenario della nascita del Comune.